domenica 2 settembre 2007

Eugenia, in bocca al lupo!

Per fortuna continuano a susseguirsi buone notizie per i fidanzati romani coinvolti nella tragedia del crollo della terrazza ad Amalfi. Come avete avuto modo di sapere, la ragazza di 22 anni Eugenia Bellini, mia compagna universitaria, si è risvegliata dal coma farmaceutico impostole dai medici in seguito alle numerose ferite dovute a quel maledetto volo di 20 metri.
Ora anche il fidanzato Lorenzo Di Chiara, di 24 anni, si è risvegliato come riporta l'articolo "Crollo in Costiera, fuori dal coma i fidanzati romani" del 31 agosto, tratto dal sito del quotidiano romano "Il Messaggero":

"Sono usciti dal coma i due fidanzati romani rimasti gravemente feriti nel crollo di una terrazza a Conca dei Marini, il 18 agosto. Lorenzo Di Chiara, 24 anni, questa mattina è stato trasferito in eliambulanza dall'ospedale di Salerno a un centro ortopedico specializzato della Capitale. Sta meglio anche la fidanzata Eugenia Bellini, 22 anni, che ha lasciato la rianimazione per essere trasferita nel reparto di ortopedia dell'ospedale salernitano. Entrambi erano stati in pericolo di vita, ma negli ultimi giorni le loro condizioni erano sensibilmente migliorate e ieri sono usciti dal coma farmacologico.
Lorenzo Di Chiara, la cui madre è originaria di Eboli (Salerno), dovrà affrontare un lungo periodo di riabilitazione. Eugenia Bellini, la nipote di Antonio Rocco, morto nel crollo della terrazza, sarà sottoposta lunedì prossimo a un intervento per la riduzione di alcune fratture. Al San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno rimane ancora ricoverato in ortopedia Claudio Iodice, un altro dei feriti."

Dall'articolo si evince che le condizioni di Lorenzo sono leggermente migliori in quanto dopo il risveglio è stato trasportato in eliambulanza dall'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno, ad un centro ortopedico specializzato di Roma. Eugenia invece, trasferita anche lei dalla rianimazione al reparto ortopedico sempre nello stesso ospedale salernitano, domani dovrà sottoporsi ad un intervento per ridurre lefratture sicuramente numerose.

Che dire allora... Eugenia, IN BOCCA AL LUPO!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

DAi Eugenia, non faccio altro che sperare di poterti riabbracciare.
tenete forte tu e Lorenzo.
vorrei vederti, abbracciarti,. baciarti.

non mollare.

ti penso sempre Fabiana

Giorgio ha detto...

Mi unisco al commento di Fabiana. Vi siamo tutti vicini!