martedì 22 maggio 2007

Giusto così

Domenica scorsa avevo scritto che forse il video "Sex crimes and the Vatican" (per chi ancora non l'ha visto, cliccare qui ) sarebbe stato trasmesso dalla Rai. Beh, la buona notizia è che la Rai ha dato il via libera alla messa in onda del servizio della BBC, la "cattiva" è che non sarà trasmesso nella puntata di "Annozero" di questa settimana. Ecco la notizia che ne da il sito Repubblica.it:

"Continua a far discutere e a provocare polemiche, il documentario su Chiesa e pedofili prodotto dalla Bbc. Durante la puntata di giovedì scorso di Annozero, Michele Santoro aveva annunciato l'intenzione di acquistarlo e di mostrarlo anche al pubblico italiano [...] Oggi il Consiglio di amministrazione della Rai ha sbloccato l'acquisto del documentario, che però non andrà in onda nella prossima puntata del programma. Questo perché lo stesso Michele Santoro avrebbe manifestato la necessità di approfondire alcuni aspetti del documento della Bbc. E il direttore generale Claudio Cappon ha chiesto a Santoro che nel corso della puntata dedicata al documentario siano "ampiamente rappresentate" tutte le parti coinvolte. Più o meno in contemporanea sulla questione è intervenuto il segretario generale della Cei, monsignor Giuseppe Betori: "Non vogliamo alcuna censura - ha detto durante la conferenza sui lavori dell'assemblea generale della Conferenza episcopale - ma se il documentario dovesse essere trasmesso in Italia vorremmo che ci fosse almeno una chiara presa di distanza da tutte le falsità che questo documentario sembra contenere" [...]"

Che dire... giusto così! Sono contento che a quanto pare la Rai ha deciso di non censurare l'ormai popolarissimo e contestato video della BBC. Credo anche che la scelta di Santoro di non mandarlo in onda subito ma approfondire prima alcuni punti controversi sia giustissima ed apprezzabile perché è necessario fare chiarezza vista la materia molto delicata. Apprezzo anche l'apertura di Monsignor Betori che pur ovviamente non condividendo delle cose espresse nel video, non si è espresso fortemente contro la sua visione da parte degli italiani. Credevo che avrebbe preso una posizione più dura...

1 commenti:

The Great John Spartan ha detto...

Già sarebbe inadeguato mandare in onda un video sul quale esistono sospetti di veridicità (e che tratta un argomento cosi delicato)in condizioni normali, se poi lo si fa in una trasmissione tristemente di parte come annozero è una buffonata! La non imparzialità della trasmissione è evidente e c'è il forte rischio "che si faccia del filmato un uso militante". Non dico che il video nn debba andare in onda, ma che ne venga almeno dibattuto il contenuto in un contesto adeguato che comprenda le varie parti tirate in ballo... Vi ricordo che moltissimi spettatori dopo aver visto "Il Codice Da Vinci" credevano che la trama fosse realtà storica...